Posted on Lascia un commento

I tre più grandi assassini d’amore

tre più grandi assassini d'amore

I tre più grandi assassini dell’Amore sono:

  1. Dipendenza emotiva
  2. Aspettative preliminari
  3. Gelosia

Dipendenza emotiva

La dipendenza emotiva è il più potente killer d’amore che sia mai esistito. Tuttavia, la maggior parte dei membri della razza umana non può distinguere l’amore della dipendenza; hanno confuso l’uno con l’altro e continuano a confonderli ogni giorno.

“Dipendente emotivo”- quando pensi che ci sia qualcosa fuori di te che non hai al momento e di cui necessiti per sentirti felice. Dal momento che ritieni di averne bisogno, farai praticamente qualsiasi cosa per ottenerlo.
Cercherai di ottenere ciò che pensi di aver bisogno.
La maggior parte delle persone ottiene ciò che pensa di aver bisogno facendo commercio. Quello che hanno già, lo scambiano per ciò che vogliono avere.
Questo processo chiamano “amore”.

Nulla interferisce con il tuo amore “l’uno per l’altra” così come il pensiero che hai qualcosa da perdere.
Anche se riesci ad eliminare il senso di dipendenza emotiva dal tuo rapporto tra “me e l’altro” e tra “me e me”, potresti ancora dover combattere le aspettative. Questo è uno stato in cui si sostiene l’idea che una persona nella tua vita debba agire in un certo modo per essere rivelata come quella che tu consideri che lei dovrebbe essere.

Aspettative preliminari

Le aspettative, così come la dipendenza emotiva, sono mortali.
Le aspettative limitano la libertà – e la libertà è l’essenza dell’amore.
Puoi uscire dalle aspettative quando non vuoi che una persona appaia come quella che immagini. Quindi le aspettative volano via. Ami l’altro così com’è, ma questo può accadere solo quando ti ami così come sei. E questo può accadere solo quando mi ami esattamente come sono.
Per fare questo, devi conoscermi come sono, non quello che pensavi fossi.

Gelosia

Elimina l’idea che la tua felicità dipenda da qualcosa al di fuori di te e sarai libero dalla gelosia. Sbarazzati dell’idea che in amore ci si aspetta di prendere in cambio ciò che dai e sarai libero dalla gelosia. Sbarazzati delle tue affermazioni sul tempo, l’energia, i mezzi o l’amore di ogni uomo – e sarai libero dalla gelosia.

Il problema è che molte persone confondono l’amore con il bisogno. Pensano che queste due parole, queste due sensazioni siano intercambiabili. Ma loro non lo sono. Amare qualcuno non ha niente a che fare con averne bisogno.
Puoi amare qualcuno e allo stesso tempo averne bisogno, ma non lo ami, perché hai bisogno di lui. Se lo ami perché hai bisogno di lui, non l’hai amato affatto, ma hai amato solo ciò che ti ha dato.
Quando ami la persona per quella che è, a prescindere se ti dà ciò di cui hai bisogno, il tuo amore è reale. Quando non hai bisogno di nulla, puoi dire di aver amato davvero.

Ricorda: l’amore non conosce condizioni, vincoli e bisogni.

Amare un altro non significa che devi smettere di amarti. Dare all’altro libertà completa non significa dargli il diritto di ferirti o chiuderti in una prigione costruita da te stesso in quale vivere nel modo in cui non desideri solo per far vivere l’altro, così come lui ha deciso. Tuttavia, dare piena libertà significa davvero non imporre alcun limite all’altro.

leggi anche:

Posted on Lascia un commento

I cicli della vita


La vita umana è composta da ritmi e da cicli. La biologia ci insegna che il nostro organismo rinnova completamente le sue cellule, ad eccezione di quelle del sistema nervoso, ogni sette anni e quindi allo scadere di ogni settimo anno il nostro corpo non è più lo stesso. La psicologia, a sua volta, individua dei cicli settennali di trasformazione individuale cosicché ogni sette anni sperimentiamo una rigenerazione psicofisica dell’intero organismo.

Nel corso della nostra vita passiamo momenti di crisi, evoluzioni, gioie e dolori, che ciclicamente vanno e vengono e se osservate sotto questo punto di vista si scopre che come la natura e gli astri, esse rispettano dei cicli che corrispondono ad una precisa fase della nostra vita.

Il ciclo dei sette anni

Nell’antichità era diffusa la conoscenza del ciclo dei sette anni. Nella Medicina Cinese si afferma che l’energia vitale, Ying, si sviluppa nella donna con cicli di sette anni. Il Sufismo, corrente mistica islamica, suddivide la vita in cicli di 7 anni che identificano i 4 Tempi della vita: dalla nascita ai 28 anni c’è il Tempo della Crescita (7-14-21-28), cui corrisponde lo sviluppo dell’organismo e la formazione della personalità; segue il Tempo della Stabilità, dai 28 ai 56 anni, durante il quale si persegue la realizzazione personale e l’equilibrio, poi arriva il Tempo della Prosperità, dai 56 agli 84 anni, infine il Tempo della Saggezza, dagli 84 ai 112 anni.

La miglior definizione di questa conoscenza viene da Ippocrate(460 – 377 a.C.), padre della medicina moderna che diceva:

“Nell’esistenza umana sono presenti sette tempi che chiamiamo “età”: lattante, bambino, adolescente, giovane, adulto, uomo maturo, anziano. Al periodo (mutevole) della Luna, durante la prima infanzia (fino ai sette anni) subentra quello di Mercurio, in cui si acquisiscono le prime conoscenze (7-14 anni), quindi quello di Venere, che rivela la sua forza nelle emozioni passionali dell’adolescenza (14-21 anni); giunge poi lo zenit (solare) della vita, i tre settenni della piena forza vitale e dei desideri d’espansione (21-42 anni).

Il regno del malvagio Marte genera un improvviso mutamento e conduce alle lotte, le amarezze e le disillusioni di cui è ricca l’età adulta (42-49 anni). Poi, sotto lo scettro di Giove, si presenta ancora una volta un picco della vita, la maturità propriamente detta, la quale, saggia e serena, contempla le gioie e le sofferenze dell’esistenza, sempre contribuendovi con gaiezza (49-56 anni). Arriva infine, sotto la stella di Saturno, lenta e lontana dalla terra, la grande età in cui le forze vitali si raffreddano e pian piano si fermano”.

A riportare in auge questa conoscenza dei cicli dei sette anni è stato il fondatore della Medicina Antroposofica, Rudolf Steiner (1861-1925), iniziato austriaco, che ha evidenziato l’analogia fra l’evoluzione del sistema solare e dell’essere umano. Ha infatti collegato gli “Archetipi” simbolici dei pianeti alla biografia umana, mettendone in evidenza l’influenza nel corso dei vari settenni. Queste fasi di sviluppo, o settenni, sono tutt’oggi rispettate nella pedagogia Waldorf.

Oggi questa conoscenza dei cicli dei sette anni viene anche chiamata biosofia e suddivide l’esistenza umana in fasce di sette anni come di seguito:

  • Da 0 a 7, da 7 a 14, da 14 a 21 (Fase dell’educazione e/o incarnazione): vi è relazione con Luna, Mercurio e Venere, dalla nascita a 21 anni
  • da 21 a 28, da 28 a 35, da 35 a 42 (Fase della coscienza di Sè e/o solare): dai 21 a 42 anni l’uomo trasforma la sua vita interiore sotto l’influsso del Sole
  • da 42 a 49, da 49 a 56, da 56 a 63 e oltre (Fase della rivelazione di Sè): Marte, Giove e Saturno governano dai 42 ai 63 anni

Le fasi da 0 a 21 anni (Dell’ educazione)

Fascia di età da 0 a 7: L’imitazione

Lo sviluppo fisico è centrato sulla maturazione del sistema neurosensoriale. Per il lattante il senso del tatto (quindi il sentirsi accarezzato e curato con amore) è un veicolo fondamentale per il suo sviluppo, così come l’udito (tono di voce).  Il bambino piccolo è completamente dipendente dall’ambiente che lo circonda, in particolare dalla mamma (elemento lunare).  Il bambino assorbe le armonie e disarmonie che lo circondano, le percepisce con speciali ʺantenneʺ. LUNA, principio che “rispecchia”.

Fascia di età da 7 a 14: L’apprendistato

Le forze eteriche si liberano dal loro involucro e cominciano a dare vita all’ attività del pensiero e della memoria. A livello fisico si completa lo sviluppo degli organi connessi con il sistema ritmico (cuore, respirazione, circolazione). Avviene il passaggio dai denti da latte a quelli permanenti. È l’età della scuola. Prendono molta importanza la figura del maestro e quelle dei compagni. A livello animico si sperimentano coscientemente forti correnti di simpatia e antipatia. Si sviluppa il pensiero, e la capacità di relazionarsi e comunicare, infatti questo settennio è sotto l’influsso di MERCURIO, dio che unisce e che comunica.

Fascia di età da 14 a 21: L’iniziativa

Durante questo settennio, dominato da Venere e dallo sviluppo del proprio corpo astrale (corpo sottile che racchiude tutta la gamma delle emozioni, dei sentimenti e delle sensazioni provati dall’essere umano), avviene un maremoto, che la persona vive, attraverso i rapporti, emozioni e sentimenti estremi.

La persona è assai idealista, e si ribella a qualsiasi forma di autorità per scoprire ciò che davvero vuole nel suo intimo. I genitori devono tassativamente rispettarlo, per evitare conseguenze molto gravi. A livello fisico si completa lo sviluppo degli organi sessuali e delle membra, gli arti si allungano. Si sviluppano il sistema del ricambio e metabolico. Ora – avvenuta  la nascita effettiva del corpo astrale – l’adolescente può misurarsi con concetti astratti, e non più solo con una conoscenza per immagini. L’adolescente può iniziare a formarsi un suo giudizio e accosta materie scientifiche (l’algebra, le scienze naturali, la matematica) in cui il vero e il falso siano sperimentabili.

L’adolescente comincia sperimentare il bene e il male anche dentro di sé. È attirato da due estremi: dai grandi ideali, ma anche dai lati oscuri della realtà e di sé stesso. Si potrebbe dire che sperimenta la “cacciata dal paradiso”. È il periodo in cui si sveglia alla sessualità:i si comincia a cercare l’altro che ci completa, il partner. E’ il settennio sotto l’influsso di VENERE, principio equilibrante e “armonizzante”. Si chiude così il primo ciclo, quello sotto l’influsso degli “dei” che determinano passivamente il karma, cioè dei processi di sviluppo innati, dovuti a impulsi naturali o “collettivi”, quelli correlati al concetto di “ego“.

Le fasi da 21 a 42 anni (Della coscienza di Sè)

Fascia di età da 21 a 28: La sensibilità

Durante questo settennio il giovane scopre il mondo e rapporti in una forma più vasta. Dominato da Venere e il Sole. Cerca di conoscersi esplorando tutta la ricchezza della sua natura sentimentale (emozioni, sensazioni, percezioni) in una gamma di rapporti e esperienze più vasta possibile. La posta in gioco è cesellare con cura la sensibilità, per fare di sé un uomo o una donna di cuore, base essenziale per un sano sviluppo nella vita adulta. E’ inoltre la fascia di età in cui è possibile guarire le ferite del terzo settennio (dai 14 ai 21 anni).

Fascia di età da 28 a 35: La riflessione

La svolta della vita. Si è all’apice dell’incarnazione e della sua penetrazione nella materia. E’ allo Zenit della vita, ed è caratterizzato dalla riflessione, attraverso la quale l’individuo deve imparare a rispondere ai suoi interrogativi e ridefinire l’idea che si è fatto della conoscenza.  Soggiace all’influenza del Sole, ma con un’ulteriore influenza di Mercurio, legato al pensiero. E altresì l’età che permette di guarire le ferite del secondo settennio (dai 7 ai 14 anni).

Fascia di età da 35 a 42: L’individuazione

Questo settennio conclude la grande fase solare della coscienza di sé e trasmette padronanza della personalità. Impariamo finalmente ad agire tenendo conto di ciò che pensiamo e amiamo. Nel cuore di questo periodo si colloca la grande svolta della vita, con la possibilità di orientarsi verso il proprio fine e di cominciare a manifestare la propria specificità. E’ Saturno, pianeta dell’individuazione a reggere questo settennio, sempre insieme al Sole. E’ inoltre la fascia di età in cui è possibile guarire il primo settennio (dalla nascita ai 7 anni).

Le fasi da 42 a 63 anni e oltre (Della rivelazione di Sè)

Fascia di età da 42 a 49: La Libertà

Caratterizza la piena maturità. Ora che l’ Io, l’individualità, ha imparato ad utilizzare i suoi strumenti durante la grande fase solare, è tempo di esprimere tutta la ricchezza creativa. E’ il settennio della libertà. L’individuo deve acquisire piena autonomia. Vive quindi una specie di anti-adolescenza o di pubertà invertita che causa una grande agitazione interiore ed esteriore. Infine, la caratteristica essenziale di questo settennio, è che diventa importantissimo rivolgersi verso il mondo e verso gli altri per imparare a dare e diventare creatori. D’improvviso, viene abbandonata la grande fase solare (sostanzialmente era concentrato su se stesso per coglierne la propria identità e capire chi era, qual era il suo scopo) ed entra in quella di Marte e tutto cambia. In questo settennio:

  • Anziché coltivare l’individualità deve imparare a rivolgersi agli altri
  • Anziché concentrarsi esclusivamente su partner e figli, deve aprirsi al mondo e alla fratellanza
  • Anziché pensare  al personale successo sociale, deve collaborare con gli altri nei progetti che vanno oltre la sua portata
  • E infine, anziché costruirsi interiormente, deve contribuire a edificare il mondo e piantare i semi del futuro

Per riassumere, anziché limitarsi a guardarsi l’ombelico, la persona deve dimenticare se stessa e interessarsi al mondo nel quale vive. Passa dall’individuale al sociale. Espande il proprio Sè agli altri.

Fascia di età da 49 a 56: Il dono di sè

Durante questo settennio, l’individualità umana, già in gran parte libera dall’influenza delle passioni e degli istinti, si disimpegnerà dal sentimento. Questo produce una maggiore tranquillità e più interesse verso gli altri, verso il mondo. Per dirla brevemente, meno egoismo. Più il cinquantenne metterà se stesso al servizio degli altri, specialmente aiutando i più giovani a realizzarsi con quanto ha compreso, più si vedrà offrire possibilità di espansione. Questo settennio è governato da Giove, l’astro che generosamente dispensa saggezza.

Fascia di età da 56 a 63 e oltre: La saggezza

La vita è ben progredita e l’essere umano di questa fascia d’eta ha le spalle sufficientemente solide per intraprendere progetti di grande responsabilità. Si tratta di una fascia d’età in cui raccogliamo i problemi e i benefici della prima infanzia. E’ un periodo di distacco da cui dobbiamo trarre insegnamento dalla vita, trasmettendo nel contempo speranza ai bambini e giovani adulti. Diventa fondamentale essere di sostegno a chi incontriamo. Dopo i 63 anni continua lo sviluppo dell’elemento spirituale nell’uomo, per cui a fronte di un graduale diminuire dell’energia fisica e del deperimento delle forze vitali, alcuni possono sperimentare un aumento delle forze spirituali e di coscienza, corrispondente ai pianeti esterni del sistema solare.

Il periodo che segue al 63° anno è come una nuova fase della vita dell’uomo. Nuova perché non si è più sotto la diretta influenza del sistema solare e dei pianeti (almeno dei “sette” sub-saturniani). È un’età che può portare notevoli slanci di una nuova libertà, nuova giovinezza dell’anima. E’ la fase in cui, a completamento di quanto eventualmente intrapreso  nella triade precedente, alcuni uomini sarebbero orientati spontaneamente verso il Sè (principio transpersonale).

Il succedersi ciclico di queste evoluzioni spiega perché nel corso degli anni la nostra “costituzione” può cambiare, malgrado il determinismo genetico. E’ bene fra l’altro, che un eventuale terapeuta sappia valutare i disturbi del paziente in relazione al suo stadio evolutivo, alla tappa che sta vivendo nel suo periodo di vita.

La maggior parte di queste informazioni sono tratte da La tua Vita Cambia ogni 7 Anni a cui rimando per approfondire ulteriormente e trovare informazioni utili per vivere al meglio il proprio ciclo di esistenza

Fonte dionidream.com

 



Posted on Lascia un commento

Venere e Narciso. Messaggio dei Tarocchi per le Anime Gemelle

Venere e Narciso. Messaggio dei Tarocchi per le Anime Gemelle

Venere e Narciso. Messaggio dei Tarocchi per le Anime Gemelle
Venere e Narciso. Messaggio dei Tarocchi per le Anime Gemelle


Venere e Narciso

(Messaggio canalizzato per le Anime Gemelle)

Stamattina il Sole mi ha parlato di Anime Gemelle. Mi ha detto che credono di essere divise nello Spirito, per cui non riescono ad unirsi nella Materia. Mi ha mostrato le loro due parti, maschile e femminile: Venere(La Stella) e Narciso(Il Bagatto).

Ho visto come la donna respinge la sua parte maschile (la capacità di dare) e come l’uomo respinge la sua parte femminile (la capacità di ricevere). Questo è il motivo per cui in questo momento le due parti fanno fatica di comunicare tra di loro, sono in disaccordo o litigano, ma l’energia solare è favorevole: i suoi raggi illuminano la coscienza e le anime riescono vedere oltre i confini dell’ego. Ho visto anche, come Il Sole ha dissolto le ombre dell’incomprensione ed è comparso un nuovo sentiero – l’approccio retto per poter arrivare all’unione e la rappacificazione tra queste due energie sottili, l’armonizzazione di cui è indispensabile per poter vivere bene e serenamente.

Venere

Venere(la donna) è ben connessa alle Stelle. Le sue capacità femminili si sono amplificate. Grazie al Sole, la sua ricettività è aumentata ed è un canale di bellezza e accoglienza divina. Le sue percezioni sensoriali si sono estremamente elevate ed in questo momento è capace di cogliere ogni intuizione, messaggio, segno, consiglio, informazioni mandatele dall’universo. Il femminile contiene la conoscenza, la saggezza, l’illuminazione… conosce l’invisibile, sa come incanalare l’amore per migliorare il mondo, purtroppo vedo anche che a causa di un maschile troppo pungente e incapace di ricevere, le sue energie si sono bucate ed hanno perso potenza.

Probabilmente in questi giorni, per colpa di alcuni eventi esterni, le due parti sono entrati in conflitto e le manca la condivisione. Dalle carte si intravede come il Narciso, pensieroso e impaziente, sta aspettando un messaggio, qualche comunicazione, ma Venere ha deciso di discriminare il proprio compagno e di farsi fatti suoi.

Narciso

Narciso(il maschile) è in ginocchio. Innamorato di sé, ma triste e depresso. Lo vedo come se fosse in due dimensioni. In una il suo ego pomposo contempla con ammirazione l’immagine riflessa nel lago della sua presunta bellezza, ma nell’altra dimensione la sua anima osserva e rimpiange la perdita di Venere(il femminile), ovvero la propria anima riflessa in un lago di amore negato. Il suo pianto è silente, ogni lacrima – un’emozione repressa. Ogni emozione repressa è il richiamo del passato, la nostalgia che cade sulla superficie dell’acqua e distorce il riflesso dell’anima. Narciso ha perso a sua, perciò non ha l’entusiasmo di agire. Ogni volta che tocca il lago, dalle sue emozioni fin troppo impulsive, la sua Venere svanisce. Perciò lui resta immobile, quando invece dovrebbe ascoltarla e agire secondo le sue percezioni, incarnare ogni parola, sentire ogni emozione, realizzare ogni intuizione, ideare, creare, inventare, costruire, progettare, escogitare, architettare…  l’Unione.

Un abbraccio

Victoria

❤️

INTERPRETAZIONI

⚜️Malcomprensione

⚜️Mancata condivisione

⚜️Fai qualcosa per il tuo uomo/maschile

⚜️Ascolta la tua donna/femminile

⚜️Capire il prossimo

⚜️Esprimersi bene

⚜️Avere idee chiare per ciò che si intende e volere

⚜️Due persone si amano ma non lo mostrano, incapaci di condividere il loro amore.

⚜️Sputa il rospo

⚜️Non avere peli sulla lingua




Amore Quantico
Un inno alla vita, alla forza dell’amore che muove tutto e riporta ogni cosa al suo giusto ordine

Voto medio su 2 recensioni: Da non perdere

€ 15

 

Posted on Lascia un commento

Pronti Per Volare – Messaggi dei Tarocchi


BUONGIORNO ANIMA

Sei pronta per una nuova avventura? Se fosse No, “Il Matto” ti consiglia di prepararti, altrimenti la sua energia possa piombarti a dosso in modo tutto inaspettato provocando un gran casino nella testa e farti perdere il treno della gioia.

È in arrivò una marea d’energia nuova. Un fiume in piena di occasioni, conoscenze, idee, potenziali, creatività, informazioni e proposte nuove.. L’Eremita ti averte che ciò che potrebbe ostacolare il flusso e deviare la corrente in un’altra direzione è l’ego che si ostina. Vedo come sta lì in mezzo, tutto chiuso, barricato dietro le mura dei propri limiti e paure. Evita di aprirsi e sentirsi parte del flusso della vita, abbandonarsi agli eventi e le situazioni che trasportano l’anima con fluidità e senza sforzo nel posto giusto e nel momento giusto.

Queste carte ci ricordano che seguire la corrente è esattamente ciò che si deve fare in questo momento. Cavalcare l’onda dell’opportunità che si è venuta a formare grazie a un perfetto insieme di concomitanze. Lasciamo che la fiducia e la fede ci guidino mentre scorriamo come dei fiumi dentro il mare della vita.

IL MESSAGGIO DEI TAROCCHI

“Cara anima, in questo momento sei pronta per volare. Qualsiasi cosa che tu faccia è benedetta dallo Spirito… e tu sai cosa devi fare, le tue capacità sono state affinate, sei giunta fin qui armata di saggezza e conoscenza. Sai che una nuova fase della tua vita è in procinto di cominciare. Questo è un momento propizio per dare inizio a nuove cose.“

Buon fine settimana

Un abbraccio

Victoria

❤️

INTERPRETAZIONI

⚜️Essere Pronti

⚜️Portare alla luce qualcosa

⚜️Prendersi le responsabilità

⚜️Non permettere all’ego di ostacolare il canale dello Spirito in te

⚜️Scorrere

⚜️Fiducia

⚜️Tornare alla alla Fonte

⚜️I vari pezzi si incastrano insieme

⚜️Essere al meglio delle proprie capacità

⚜️L’ordine naturale degli eventi





I Maestri Invisibili
Come incontrare gli Spiriti guida

Voto medio su 35 recensioni: Da non perdere

€ 12

Posted on Lascia un commento

Pensa a Te – Messaggi dei Tarocchi

Pensa a Te - Messaggi dei Tarocchi
Pensa a Te – Messaggi dei Tarocchi


Buongiorno Anima,

Nei prossimi giorni “La Giustizia” ti invita a riportare equilibrio tra maschile e femminile, riflessione e azione, i pensieri e le emozioni. Tra Mente e Cuore, Anima e Corpo. Se queste parti si sono separate e vanno in direzioni diverse, riportale nell’Unità. Connettile tra di loro e falle andare d’accordo per vivere la tua giornata in armonia.

Come si può fare?

Sii la coscienza che osserva l’emozione:

“Non essere gioia, ne tristezza.”

Sii la coscienza che osserva il corpo:

“Non essere sorriso, ne pianto.”

Sii la coscienza che osserva il pensiero:

“Non essere buono, ne cattivo.”

…..

Mentre osservi chiediti “Perché?”:

“Perché il mio sentire è triste?”

“Perché il mio corpo ha voglia di piangere?”

“Perché la mia mente è incavolata?”

…..

Dopo di che ascolta le risposte:

“Forse perché corro dietro il sentire altrui trascurando il mio!”

“Forse perché perdo tempo per guardare facce diverse, invece di ammirare la mia!”

“Forse perché penso a tutti tranne che a me!”

______

Un abbraccio

Victoria

❤️

INTERPRETAZIONI

⚜️Pensa a te

⚜️Se incontri gente cattiva è perché sei fin troppo buono/a.

⚜️Se ti senti male è tempo di trattarti bene.

⚜️Smetti di ascoltare gli altri e dai voce a te.

⚜️Rompi i silenzi

⚜️Ribellati

⚜️Non essere timida

⚜️Se finora hai detto “Si” è il momento giusto per dire “No”

⚜️Prenditi cura di te






Posted on Lascia un commento

Qui e Ora – Messaggi dei Tarocchi

Qui e Ora I Messaggi dei Tarocchi
Qui e Ora I Messaggi dei Tarocchi


“Le sofferenze familiari, come gli anelli di una catena, si ripetono di generazione in generazione finché un discendente acquista consapevolezza e trasforma la sua maledizione in una benedizione.”

(Alejandro Jodorowsky)

“Qui e Ora” è la carta del ricordo di sé.

La sua energia magica ci invita ad usare il nostro potere di trasformare le maledizioni in benedizioni. Annullare i presagi cattivi, creando presagi positivi. Salutare il passato per non limitare il futuro.

Chi non vive in presente non ha un futuro, li capitano sempre le stesse cose e ripete il suo passato all’infinito. Le stesse situazioni, le stesse emozioni, gli stessi partner, problemi che ritornano in veste di nuovi relazioni e eventi, ma che riportano sempre l’esperienze uguali.. ecc. Come se il passato tornasse di continuo nel futuro facendoci girare in un loop ciclico all’infinito, esattamente come dei topi nelle loro ruote, finché non riuscissimo a prendere consapevolezza per poter uscirne.

Si ha diritto di vivere un autentico futuro solo se si vive nel presente, nel “Qui e Ora”, perché così non si crea più il futuro solo in base a traumi passati, ma si riesce finalmente entrare nei nuovi futuri binari.

È tempo di andare via, è tempo di uscire dalla ruota ciclica e spingersi al limite, oltre i confini del passato e entrare in un futuro nuovo, vero e autentico: non più dettato da memorie e storie vecchie.

Le tre carte della stesa ci invitano di andare via, uscire fuori dal tempo e vivere il momento presente come se fosse eterno.

È il portale unico per uscire dal passato e l’unica finestra per avere una nuova visione futura… “Qui e ora” è il luogo in cui si possa creare un futuro senza limiti. Vivere in “Qui e Ora” consapevolmente è Il rituale più potente contro ogni maledizione, lo spazio in cui non diamo potere alle nostre memorie di sofferenza, agli imprinting emotivi ereditati da generazione in generazione. Vivere il momento presente in consapevolezza ci aiuta a spezzare e liberarsi dai loop mentali che rinforzano gli anelli della catena delle sofferenze familiari.

Pensi veramente che sia impossibile andare via dalle sofferenze traumatiche del proprio albero genealogico? Oppure da quelle procurate da persone e eventi nel corso della vita? Se fosse così sappi che ti fai il solito loop mentale quale ti fa credere di essere dipendente da circostanze esterne o passate e delegare il tuo potere personale a loro.

Quanto più vivi in Qui e Ora, tanto meno potere dai al Passato… nell’Adesso puoi cambiare tutto!

Sei il discendente consapevole da cui può partire una nuova energia con quale rigenerare il tuo sangue in quale vivono le memorie del tuo albero genealogico. Quest’energia è onnipotente, non ha limiti ed è curativa, trasforma ogni maledizione in benedizione. Si chiama Amore e la puoi trovare nel centro del tuo Cuore. Se tu riuscissi a farla scorrere Adesso, in Qui e Ora, in ogni momento Presente della tua vita… Per Sempre e per l’Eternità… Ella guarirebbe il tuo Passato e darebbe una nuova vita al tuo Futuro!

 Benedizioni.

Victoria

❤️

INTERPRETAZIONI

⚜️Essere pienamente presenti nel momento attuale.

⚜️Vivere un giorno alla volta.

⚜️Ogni volta che vi trovate a vagare con la mente nel passato, chiedendovi se le cose avrebbero potuto o dovuto andare meglio- oppure ogni volta che vi ritrovate a rimpiangere i bei giorni passati- perdere potere. Lo stesso può accadere quando guardate troppo avanti nel tempo nella speranza che il futuro vi dia certezza.

⚜️Il momento presente è l’unica cosa che conta.

⚜️Lasciarsi dietro qualcosa perché non c’è nient’altro da imparare o da provare.

⚜️Coraggio.

⚜️Fare un atto di fede.

⚜️È giunto il momento di correre il rischio è di farvi vedere, farvi davvero vedere. È importante che parliate, che diate voce alle vostre necessità, che dichiarate chi siete, che spieghiate in cosa sperate.

⚜️Se mai c’è stato un momento giusto per spiccare un balzo verso l’ignoto, quel momento è adesso.

⚜️Mantenere il cuore aperto nell’adesso.





Posted on Lascia un commento

La Forza| La carta del giorno 18-19 novembre 2018

La Forza| La carta del giorno 18-19 novembre 2018
La Forza| La carta del giorno 18-19 novembre 2018


“Come fai a vincere sempre?

   Lascio perdere sempre.”

La Forza è l’archetipo del potere interiore. Quando compare in una lettura significa che è necessario farsi forza per superare una prova… Sta volta la prova in questione riguarda la paura di affrontare una perdita. Un modo valido per superare la prova è accettare la privazione. Fare amicizia con l’abbandono sarebbe come una benedizione, il bacio di fortuna e la grazia del cielo in cui speriamo.

Tu meriti più, perciò chiedi di più! Vola in alto… Non accontentarti di relazioni in cui ti senti solo e incompreso per paura della solitudine, resta nella sua compagnia, perché essa conosce il Sole dell’Amore che cerchi…

Quanto più rifiuti l’abbandono tanto più ti allontani dall’incontro con la tua anima affine.

Fatti Forza e spezza i legami o disfa i contratti con i soci che vogliono guadagnare, ma si rifiutano di dare. Individua quali sono le circostanze in cui ti senti inappagato e insoddisfatto e abbandonale.

Pensaci prima di fare accordi o firmare contratti lavorativi. Possono arricchirti di meno e impoverirti sempre più. Non accontentarti, cerca altrove e presto troverai la soluzione migliore.

Fatti forza, finalmente si vede una via d’uscita dalle difficoltà. Questo è un momento in cui tutto sembra tornare nel suo primordiale e naturale ordine.

Un abbraccio

Victoria

❤️

INTERPRETAZIONI

⚜️Se c’è qualcosa che non ti convince in una proposta, allora è un segno per scartarla.

⚜️Finalmente riusciamo a trae dei benefici da una situazione quale fin ora ci sembrava perdita di tempo, soldi, affetti.. ecc.

⚜️Il saggio preferisce camminare da solo più tosto che rimanere in compagnia dell’ignoranza.

⚜️Scartare una possibilità per ottenere vantaggi.

⚜️Fine della crisi in un rapporto.

⚜️Un ritorno.

⚜️Un momento faticoso se ne va.



Sequenze Numeriche per Rigenerare e Guarire il Tuo Corpo - Vol 1
Dal famoso scienziato russo una nuova e straordinaria tecnica

Voto medio su 50 recensioni: Buono

€ 16.5


Posted on Lascia un commento

L’Imperatrice | La carta del giorno 16-17 novembre 2018

L'imperatrice | La carta del giorno 16-17 novembre 2018
L’imperatrice | La carta del giorno 16-17 novembre 2018


L’Imperatrice impersona l’inesauribile forza della natura, con la quale genera nuova vita. Sta quindi per vivacità, fecondità, crescita e per la nascita del nuovo. E’ l’inesauribile fonte di tutte le vite che indica il potenziale creativo e la nostra capacità di recepire gli impulsi e di farne crescere dei nuovi. Per quanto riguarda il corpo ciò sta ad indicare crescita e fecondità, sul piano dell’anima forza creativa, riferito alla mente ricchezza di idee ed inventiva, e sul piano della coscienza, crescita di questa. La continua nascita del nuovo significa il cambiamento ininterrotto della nostra vita ed anche la necessità di sopportare i dolori di queste nascite.

È probabile che in questo momento la tua  Imperatrice interiore sia in dolce attesa, perciò sarà costretta a sopportare qualche dolore, stanchezza, denari o notizie che non arrivano…  un po’ di melanconia, annullamento di qualche viaggio…

Non è il momento opportuno di fare viaggi, fare chiarimenti, scrivere messaggi, fare delle domande, perché non otterrai niente… non fare nulla! Isolati e riposa… a volte allontanarsi dal mondo frenetico è la cosa migliore da fare!

Talvolta rimanere a casa avvolti in una coperta morbida con un tè caldo in mano,  vale più di ogni cosa!

Un abbraccio😘

Victoria

❤️

INTERPRETAZIONI

⚜️Annullamento di un viaggio o evento

⚜️Allontanamento

⚜️Mancate comunicazioni

⚜️Calo di entusiasmo, stanchezza, qualche dolore

⚜️Non aspettarti niente

⚜️Promesse non mantenute


Psicomagia
Una terapia panica

Voto medio su 24 recensioni: Da non perdere

€ 12


Posted on Lascia un commento

Immaginare | La carta del giorno 14-15 novembre 2018

Immaginare | La carta del giorno 14-15 novembre 2018
Immaginare | La carta del giorno 14-15 novembre 2018

Immaginare” è la carta della creazione. Ci avvisa che ciò che ci passa per la testa in questi giorni è un’immaginazione che sta prendendo forma.

In questo momento il tuo pensiero è potenziato dall’energia di questa carta… puoi usarla per creare ciò che desideri, perciò immagina e pensa al tuo obiettivo come se fosse già raggiunto. Entra nella dimensione in cui è già tutto compiuto e sii felice, lasciati travolgere da questa emozione..

Una volta entrato/a chiedi al tuo inconscio di mostrarti l’immagine di te stesso/a mentre vivi nella dimensione del tuo Successo. Come ti vedi? Con chi? Cosa fai? Quali sono i tuoi talenti, qualità e ricchezze? Lascia che il potere del tuo Sé Realizzato, ti fornisca l’immagine migliore di te. Ti aiuterà ad avere maggiore chiarezza su chi vuoi essere realmente, cosa vuoi ottenere nella vita, dove vuoi arrivare, con chi vuoi stare…

Più l’immaginazione è intensa più l’immagine del tuo vero Sé sarà nitida … saprai organizzarti, mettere ordine nel caos. Saprai a cosa dare l’energia e a cosa no, quali abitudini cambiare e quali iniziative prendere… chi andare a trovare e chi lasciar andare.

Immagina e sogna ad occhi aperti. La tua visione si trasformerà nella tua credenza, la credenza in fede… e la fede ben presto manifesterà come per magia la tua visione nel mondo.

Un abbraccio

Victoria

❤️

INTERPRETAZIONI

⚜️Trasformare l’immaginazione in manifestazione;

⚜️Pensiero creativo;

⚜️Visualizzazione;

⚜️Il potere di armonizzare immagini mentali e sensazioni;

⚜️Creatività;

⚜️Illusioni;



Il Libro degli Angeli - ABC degli Angeli
Guida all’interpretazione dei messaggi degli Angeli

Voto medio su 12 recensioni: Da non perdere

€ 14.9

Posted on Lascia un commento

La Storia Infinita | La carta del giorno 12-13 novembre 2018

La Storia Infinita | La carta del giorno 12-13 novembre 2018
La Storia Infinita | La carta del giorno 12-13 novembre 2018


La Storia Infinita è la carta del Karma. Un ciclo storico che si ripete di tanto in tanto poiché non riusciamo a superare l’emozione negativa che lo crea periodicamente. Guardiamo fuori e ci lamentiamo con chi ci fa vivere le stesse esperienze, gli stessi dispiaceri, le stesse illusioni… ci chiediamo:

“Perché succede sempre a me?” oppure “Perché attiro le persone sbagliate?”, ma ciò che non riusciamo a vedere e lo stato emotivo in cui entriamo periodicamente.

Esso attira come magnete gli stessi simili eventi e persone.

“La Storia Infinita” è la carta degli imprinting emozionali e inconsci. Sono delle emozioni che hanno sentito i nostri avi e genitori, oppure abbiamo provato noi stessi durante l’infanzia. Quando riconosci l’emozione che crea questo ciclo temporale e inizi a validarla e amarla, esso finisce definitamente.

Ad esempio, supponiamo che questo imprinting sia la paura dell’abbandono.

Una parte di noi si ricorda benissimo questa emozione negativa, perciò è sempre triste, impaurita e depressa, si sente abbandonata e sola, perciò continua piangere interrottamente per attirare la nostra attenzione. Noi invece di amarla e consolarla, assicurala con la nostra presenza, la trascuriamo guardando fuori e ci arrabbiamo con le persone che ci fanno sentire nello stesso modo. Ma queste persone arrivano nelle nostre vite e ci abbandonano, per far sì che noi potessimo tornare dalla nostra parte abbandonata e non lasciarla mai più sola.

Ecco perché la carta della tua “Storia Infinita” ti invita di esplorare le tue parti tristi, stare nella loro presenza per darli un po’ di gioia e attenzioni. È giunto il momento di

amarti e non lasciare mai più te stesso per via degli altri!

Un abbraccio

Victoria

INTERPRETAZIONI

⚜️Inutili drammi

⚜️L’ego ferito

⚜️Dare a sé

⚜️Permettersi di ricevere

⚜️Donare amore a chi lo restituisce

⚜️Non sprecarsi per chi non merita

⚜️Prendersi tempo per sé

⚜️Concedersi un dono





Tarocchi
Significato, interpretazione e metodo di consultazione degli arcani maggiori e minori
€ 14